MASTER BREVE – L’interesse pubblico tutelato dalle garanzie fideiussorie e dalle polizze di responsabilità civile degli appaltatori

  • Data/e
    giovedì 24 novembre, martedì 29 novembre e giovedì 1 dicembre 2022
  • Orario
    9.00-13.00 - 3 giornate per totale 12 ore
  • Sede
    ON-LINE IN DIRETTA

Docente

LAZZINI SONIA

Giurista e Formatore in materia di responsabilità, assicurazioni e fideiussioni negli appalti.
Scopri di più

Dirigenti, Responsabili, Funzionari ed addetti dei Settori Personale; Segretari, Direttori, Assessori, Responsabili degli Uffici Affari Legali, Contenzioso. Avvocati.

Già nel Regio decreto 23 maggio 1924, n. 827 (artt 54 e 57) ritroviamo la seguente disposizione “Secondo la qualità e l’importanza dei contratti coloro che contraggono obbligazioni verso lo Stato debbono prestare reale e valida cauzione (…) Può accettarsi una cauzione costituita da fideiussione”.

Sicuramente è nella normativa degli appalti pubblici (sin dalla Legge Merloni) che l’obbligo di costituire garanzie fideiussorie ha trovato la sua massima importanza, pero’ non va trascurato che in ogni obbligazione contratta con la Pa, la garanzia fideiussoria possa trovare apposito scopo nella tutela degli interessi pubblici.

il progetto  sulle polizze cauzioni si suddivide in tre  parti:

  • una panoramica generale sullo scopo e sull’assunzione della garanzia fideiussoria e sulle  differenze con le altre polizze, anche per ambiti diversi dagli appalti pubblici, compresi i contributi del PNRR
  • un’attenta analisi  sulle  modalità di presentazione ed escussione  della garanzia provvisoria attraverso il commento dell’articolo 93 del codice dei contratti
  • un’attenta analisi  sulle  modalità di presentazione ed escussione  della garanzia definitiva, anticipazione e rata di saldo (articolo 103 del codice dei contratti),   compresa una riflessione sulle caratteristiche di un contratto autonomo di garanzia

Al fine di offrire un servizio a 360 gradi, si tratteranno anche le problematiche relativa ad una polizza di Rct che le stazioni appaltanti possono richiedere ai partecipanti gli appalti di servizi e forniture nonché un accenno alle polizze da richiedere nei soli appalti di lavori (Car e Rc decennale postuma)

Tutta la parte legislativa e  le condizioni di polizza sono  commentate attraverso i risvolti operativi delle principali e recentissime sentenze della Corte Suprema di Cassazione,  dei nostri Tar  e dei loro giudici di appello, e della Corte dei conti.

1° giornata

PREMESSA GIURIDICO OPERATIVA

  • Le fonti delle obbligazioni: la responsabilità civile contrattuale ed extracontrattuale
  • Le garanzie fideiussorie tutelano le conseguenze dell’inosservanza degli obblighi contrattuali (e/o precontrattuali)
  • La polizza di responsabilità civile terzi tutela il patrimonio dell’assicurato da eventuali richieste di danni “ingiusti”
  • La Corte di Cassazione tutela l’assicurato imputando una responsabilità precontrattuale all’assicuratore in caso di clausole di polizza ambigue

LA POLIZZA CAUZIONI

  • Quali sono le differenze fra cauzione, fideiussione e polizza?
  • Attualmente la cauzione puo’ essere presentata  esclusivamente con bonifico o con altri strumenti e canali di pagamento elettronici
  • Perché è preferibile utilizzare lo strumento assicurativo rispetto alla cauzione o alla fideiussione bancaria?
  • Le particolarità del ramo cauzioni:Circolare n. 162 del 24 ottobre 1991 dell’ISVAP
  • Le leggi speciali quando beneficiario è una pubblica amministrazione
  • Commento agli artt. 1936 e segg. del codice civile; preventiva escussione e semplice richiesta scritta
  • la responsabilità solidale fra ditta obbligata e fideiussore nei confronti del beneficiario della garanzia
  • I compiti della ditta obbligata, del garante e del beneficiario
  • La documentazione per l’affidabilità del cliente e per la determinazione del rischio; la procura speciale degli Intermediari assicurativi
  • Obbligazione di dare (e non di fare) del Garante; la procura speciali agli agenti di assicurazioni
  • Il mancato pagamento del premio/commissione non puo’ essere opposto alla Stazione appaltante: differenza con le altre polizze (vedi RCT)

LE CLAUSOLE DI UNA POLIZZA GENERICA

  • Le clausole relative alla fideiussione e quelle relative all’assicurazione
  • Delimitazione della garanzia , la possibilità di escussione, lo svincolo della garanzia , il regresso e la rivalsa
  • la richiesta nelle concessioni e per il ripristino del suolo pubblico: esiste un obbligo di presentazione e quali sono i parametri per l’escussione?
  • Può la Corte dei Conti imputare un danno erariale da mancata escussione della polizza cauzione?

2° giornata

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

  • Gli obblighi assicurativi negli appalti sono una prerogativa della normativa italiana, non di quella europea
  • Dalla progettazione al collaudo: differenze fra un appalto di lavori e quelli di servizi e forniture
  • Commento al parere del Consiglio di Stato sulla bozza di decreto ministeriale sulle nuove polizze e fideiussioni tipo
  • Differenza fra un appalto e una concessione, nozione di Stazione appaltante, appalti ordinari e settori speciali
  • Tipi di procedura, documenti della lex specialis di gara, requisiti partecipativi: generali e speciali, modalità di aggiudicazione, tassatività delle cause di esclusione e soccorso istruttorio
  • la deroga nei decreti semplificazioni: come gestire la discrezionalità della Stazione appaltante

POLIZZE ASSICURATIVE  NEGLI APPALTI DI SERVIZI E FORNITURE

  • Scopo , modalità di presentazione e rischi della copertura assicurativa contro i rischi professionali  (art 83  commi 4 lettera c) e 5 bis del codice dei contratti)
  • Eventi assicurabili e inassicurabili; danni materiali e perdite pecuniarie; il sinistro come verificarsi del fatto (loss occurence) o come richiesta del risarcimento (claims made)
  • Può essere richiesta sia come requisito partecipativo che come requisito di esecuzione: differente scopo e modalità di presentazione
  • La sua “inadeguatezza” può comportare l’annullamento dell’aggiudicazione ? Può essere applicato il soccorso istruttorio? E’ consigliabile collegare il massimale di polizza al valore dell’appalto?

FUNZIONE, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E POSSIBILITÀ DI ESCUSSIONE DELLA GARANZIA PROVVISORIA

  • Funzione della garanzia provvisoria attraverso il commento all’articolo 93 del codice dei contratti
  • Garanzia provvisoria quale parte essenziale dell’offerta e possibilità di applicazione del soccorso istruttorio
  • Importo in garanzia e la richiesta delle Centrali di committenza
  • Richiesta della garanzia in caso di ATI e avvalimento e subappalto ed appalto integrato
  • Allegazione dell’impegno ad emettere la garanzia definitiva, a pena di esclusione
  • il principio della tassatività delle cause di esclusione
  • Escussione per fatto (anche doloso) dell’aggiudicatario; possibilità di escussione anche nei confronti dei partecipanti
  • legittima escussione in caso di offerta anomala o mancata dimostrazione dei requisiti premianti dell’offerta economicamente piu’ vantaggios
  • Efficacia e durata della garanzia, richieste di proroga e la rivalsa del garante

3° giornata

PREMESSA GIURIDICO OPERATIVA

  • La responsabilità dell’appaltatore e l”ubbidienza” alle disposizioni del direttore dei lavori
  • Ambito di applicazione della polizza Car
  • Applicazione dell’articolo 1669 cod civ in un regime di responsabilità civile  extracontrattuale
  • Il legame di corresponsabilità fra appaltatore, progettista e direttore dei lavori
  • Ambito di applicazione della polizza RC decennale postuma

FUNZIONE, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E POSSIBILITÀ DI ESCUSSIONE DELLA GARANZIA DEFINITIVA

  • Modalità di presentazione, anche con cauzione e clausole particolari
  • Può essere presentata la sola scheda tecnica? le irregolarità nella presentazione comportano l’escussione della garanzia provvisoria?
  • Può essere imposto un termine perentorio per la presentazione della garanzia definitiva?
  • il rischio è triplice: inadempimento contrattuale, risarcimento del danno e rimborsi
  • La possibilità di escussione in caso di inadempimento dell’esecutore nei confronti degli operatori dedicati all’appalto
  • Efficacia e durata della garanzia e modalità di liberazione anticipata della garanzia
  • Lo svincolo automatico e le garanzie in caso di appalti fra privati
  • La richiesta della Stazione appaltante di reintegro dell’importo garantito
  • Differenza fra l’escussione a semplice richiesta scritta con il beneficio della preventiva escussione (appalti pubblici) e la clausola “a perdita definitiva” (rapporti fra privati)

FUNZIONE, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E POSSIBILITÀ DI ESCUSSIONE DELLA GARANZIA PER L’ANTICIPAZIONE E LA RATA DI SALDO

  • il rischio è la restituzione, totale o parziale, dell’anticipazione  non recuperata mediante trattenute nel corso dei lavori
  • Durata della garanzia e liberazione anticipata _Somma garantita e sua eventuale riduzione
  • il rischio è le restituzione totale o parziale della rata di saldo per difformita’ e vizi dell’opera,  dei  servizi  e  delle forniture
  • Efficacia e durata della garanzia e liberazione anticipata della garanzia, somma garantita

IL CONTRATTO AUTONOMO DI GARANZIA

  • Le caratteristiche del contratto autonomo di garanzia
  • Quali le stazioni appaltanti che lo possono richiedere
  • Le differenze fra una fideiussione cd accessoria e un contratto autonomo di garanzia
  • Non vi è responsabilità solidale fra ditta obbligata e garante
  • Inopponibilità delle eccezioni contrattuali
  • Impossibilità di rivalersi nei confronti del beneficiario in caso di illegittima escussione

Il corso è erogato in modalità on-line in diretta.

Le istruzioni per accedere alla piattaforma verranno inviate al momento dell’attivazione del corso, tramite una e-mail con un link dal quale si potrà scaricare l’applicativo che permetterà di accedere all’aula virtuale il giorno del corso (consigliamo l’accesso almeno 10 minuti prima).

Il corso è fruibile da PC o tablet e non occorre la webcam; per poter porre domande oralmente occorre il microfono, altrimenti si potranno porre le domande tramite chat.

Si consiglia di  avere una connessione internet “stabile”.
I requisiti minimi di sistema per poter accedere al corso on-line sono i seguenti:

  • Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
  • Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

Il corso è corredato di materiale didattico accessibile dall’area riservata CALDARINI&associati, utilizzando le credenziali che verranno inviate tramite e-mail contestualmente all’attivazione del corso.

E’ possibile, a seguito di richiesta, la fruizione, parziale o totale, del corso registrato in differita in caso di assenza il giorno del corso o di impegni che ne abbiamo impedito il completamento.

Durante il corso in modalità on-line in diretta è possibile interagire con il docente e porre domande; per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

E’ possibile anche anticipare quesiti al docente tramite invio a segreteria@caldarinieassociati.it , nonché inviarne nei giorni successivi al corso.

Il corso è a numero chiuso, le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo.

Iscrizioni entro il 17/11/221 Iscrizioni dopo il 17/11/22
Enti pubblici e Privati € 780 € 960
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 600 € 780
Ingresso con
Abbonamento  sottoscritto prima del 31/03/2020 
3 ingressi = 1 partecipante 3 ingressi = 1 partecipante
Ingresso con
Abbonamento sottoscritto dopo il 1/04/20202

12 ore/uomo = 1 partecipante 12 ore/uomo = 1 partecipante
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO  accesso alla diretta del corso, materiale didattico in formato elettronico e accesso all’Area riservata CALDARINI&associati.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino al 17 novembre usufruiscono di una quota agevolata
  2. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it