LE NOVITA’ DOPO IL PNRR ED IL DL 77/2021 SULLA DISCIPLINA DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA – MODIFICHE AL “DECRETO SEMPLIFICAZIONI”. Tempestività, responsabilità, trasparenza della Pubblica Amministrazione nella pubblicazione e nell’accesso

  • Data/e
    martedì 6 luglio 2021
  • Orario
    9.00-13.00
  • Sede
    VIDEOCONFERENZA IN DIRETTA

Docente

MARGHERITA BERTIN

Avvocato. Docente Pubblica Amministrazione. Collaboratore La Gazzetta degli Enti Locali.
Scopri di più

Dirigenti, Funzionari, Responsabili e loro collaboratori, Dipendenti di Ente Pubblico Locale, Regione e ASP.

I nuovi principi procedimentali della legge 241/1990 alla luce della legge 190/2012 e dei due decreti semplificazioni

  • I principi della Legge n. 241 del 1990 e l’adeguamento regolamentare. L’ambito oggettivo in base alla riforma. Come cambia il panorama normativo con i decreti semplificazioni

La temporizzazione dell’azione amministrativa

  • Le novità introdotte dal decreto 76/2020: in particolare la misurazione e la pubblicità dei tempi di effettiva conclusione dei procedimenti amministrativi di maggiore impatto per i cittadini e le imprese (nuovo comma 4-bis, dell’art. 2 della L. 241/1990)
  • Il ritardo nella conclusione del procedimento (art. 2 bis della Legge n. 241/1990).
  • Il nuovo comma 8-bis dell’art. 2 della legge n. 241/1990 e l’inefficacia dei provvedimenti adottati tardivamente: le fattispecie considerate dalla norma e l’eventuale applicabilità dell’art. 21-nonies
  • Il potere sostitutivo ex art. 2, commi 9-bis e 9-ter, nella nuova formulazione ex art. 61 DL 77/2021
  • Le modifiche apportate all’art. 10-bis della l. n. 241/1990: il diverso regime nel conteggio dei termini di conclusione del procedimento a seguito dell’invio del preavviso di rigetto. I profili motivazionali del provvedimento finale. Profili procedurali.
  • Gli incidenti istruttori e l’incidenza sul termine conclusivo del procedimento. Le previsioni concernenti, in particolare, l’art. 8, l’art. 16, e l’art. 17-bis
  • Il nuovo termine per l’annullamento d’ufficio: le previsioni dell’art. 63 del DL 77/2021
  • Il nuovo silenzio assenso: gli esiti del silenzio serbato dalla pubblica amministrazione ed il conseguente potere autodichiarativo del privato (art. 62 DL 77/2021)

I nuovi profili attinenti alla responsabilità verso la Corte dei conti.

  • L’art. 21 del Decreto semplificazioni: le modifiche all’art. 1 della legge 20 del 1994 e la prova, ai fini del dolo, della volontà dell’evento da parte del funzionario. La divaricazione di disciplina e la limitazione alle condotte attive. La posizione degli altri responsabili. La proroga disposta dall’art. 51, comma 1, lett. h, n. 2 del DL 77/2021
  • Art. 22 del Decreto semplificazioni: le nuove forme di controllo concomitante intestate alla Corte dei conti. Gli esiti del controllo concomitante

I nuovi compiti del dipendente pubblico, del responsabile del procedimento e del dirigente

  • I compiti in tema di istruttoria documentale. Comunicazioni, acquisizione di documentazione, pareri, valutazioni tecniche e conferenza di servizi. I nuovi termini e le conseguenze operative previste. La semplificazione nella fase istruttoria: la decertificazione ed il Testo Unico sulla documentazione amministrativa (DPR n. 445/2000).
  • I compiti in tema di redazione della motivazione del provvedimento. La motivazione per relationem.
  • I compiti in tema di partecipazione procedimentale. La comunicazione di avvio del procedimento: fattispecie e casi di esclusione normativi e giurisprudenziali. Le conseguenze della sua omissione sotto il profilo sostanziale e processuale. La dequotazione dei vizi formali. Le modifiche apportate all’art. 21-octies dal decreto semplificazioni. Il preavviso di diniego e conseguenze della sua omissione.
  • Il nuovo art. 18-bis del CAD e la violazione degli obblighi di transizione digitale: le sanzioni pecuniarie e le ulteriori conseguenze dell’inerzia serbata o della violazione dei doveri “digitali” da parte del dirigente .
  • Analisi di casi concreti

Il corso è erogato in modalità videoconferenza in diretta.

Le istruzioni per accedere alla piattaforma verranno inviate al momento dell’attivazione del corso, tramite una e-mail con un link dal quale si potrà scaricare l’applicativo che permetterà di accedere all’aula virtuale il giorno del corso (consigliamo l’accesso almeno 10 minuti prima).

Il corso è fruibile da PC o tablet e non occorre la webcam; per poter porre domande oralmente occorre il microfono, altrimenti si potranno porre le domande tramite chat.

Si consiglia di  avere una connessione internet “stabile”.
I requisiti minimi di sistema per poter accedere alla videoconferenza sono i seguenti:

  • Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
  • Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

Durante  la videoconferenza in diretta (a differenza di quanto avviene nei webinar gratuiti), sarà possibile interagire con il docente e porre domande (premendo il tasto “alza la mano”, il docente attiverà il vostro microfono e potrete porre la domanda); per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

Il corso è corredato di materiale didattico accessibile dall’area riservata  CALDARINI&associati, utilizzando le credenziali che verranno inviate tramite e-mail contestualmente all’attivazione del corso.

Nei giorni successivi al corso, sempre nell’area riservata, verrà resa disponibile la registrazione, fruibile per 30 giorni.

Durante il corso in modalità videoconferenza è possibile interagire con il docente e porre domande in diretta (premendo il tasto “alza la mano”, verrà attivato il vostro microfono e potrete porre la domanda); per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

E’ possibile anche anticipare quesiti al docente tramite invio a segreteria@caldarinieassociati.it , nonché inviarne nei giorni successivi al corso.

Il corso è a numero chiuso, le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo per un numero massimo di 30 partecipanti.

Iscrizioni entro il 29/06/211 Iscrizioni dopo il 29/06/21
Enti pubblici e Privati € 240 € 270
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 190 € 240
Ingresso con
Abbonamento  sottoscritto prima del 31/03/2020 
1 ingresso = 1 partecipante 1 ingresso = 1 partecipante
Ingresso con
Abbonamento sottoscritto dopo il 1/04/20202
4 ore/uomo = 1 partecipante 4 ore/uomo = 1 partecipante
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino al 29 giugno usufruiscono di una quota agevolata
  2. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it