IL PROCEDIMENTO DI NOTIFICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE -L’evoluzione digitale e la notifica a mezzo pec. (Aggiornato al D.L. Semplificazione D.L. 76/2020 conv. L. 120/2020)

  • Data/e
    martedì 21 settembre 2021
  • Orario
    9.00 - 13.00
  • Sede
    VIDEOCONFERENZA IN DIRETTA

Docente

BARBARA MONTINI

Avvocato Ufficio Legale Comune Capoluogo - Specializzata in Diritto amministrativo e Scienza dell'amministrazione presso la Spisa.
Scopri di più

Messi comunali e/o notificatori ; Funzionari delle Pubbliche Amministrazioni che possono utilizzare direttamente la PEC per notificare e/o comunicare; Agenti di Polizia Locale; Personale di società esterne che curano notifiche per gli Enti Locali; Responsabili Uffici Segreteria, Affari Generali, Tributi.

Obiettivo del corso, caratterizzato da un approccio pratico, è quello di ricostruire il complesso quadro normativo che disciplina l’attività di notificazione delle sanzioni amministrative attraverso l’analisi delle diverse modalità di notificazione previste dal nostro ordinamento, con particolare riferimento al Codice di procedura civile, alla notificazione a mezzo posta per arrivare alle più recenti novità legate alla digitalizzazione dell’attività della Pubblica Amministrazione cui ha dato un importante impulso il recente D.L. 76/2020, convertito nella L. 120/2020 (c.d. Decreto Semplificazione).

Proprio l’evoluzione digitale della PA, infatti,  è destinata ad avere un notevole impatto anche sull’attività di notificazione, coinvolgendo sempre di più direttamente gli Uffici (e i funzionari) che adottano gli atti e richiedendo, contestualmente,  una sempre maggior conoscenza della normativa relativa alla gestione informatica dei documenti, rappresentata non solo dalla norme del Codice dell’Amministrazione digitale ma anche dalle Linee guida AGID che ad esse danno attuazione.

Premessa

  • Le diverse tipologie di notificazione delle sanzioni amministrative – Gli artt. 14 e 18 della Legge n. 689/1981: la notificazione dei verbali e delle ordinanze ingiunzione. Le diverse tipologie di notificazione delle sanzioni.
  • La notificazione: nozione – L’invalidità del procedimento di notificazione e le indicazioni della Corte di Cassazione.

Parte prima

La notificazione secondo le norme del codice di procedura civile: analisi normativa, rispetto della privacy e casistica giurisprudenziale

  • L’art. 137 del Codice di procedura civile: la norma generale per il rispetto della privacy nel procedimento di notificazione.
  • L’art. 138 del Codice di procedura civile: la notificazione in mani proprie; accettazione e rifiuto da parte del destinatario.
  • La notificazione nella residenza, dimora e domicilio: tre diverse nozioni.
  • L’art. 139 del Codice di procedura civile e i criteri presenziali.
  • L’art. 140 del Codice di procedura civile: la notificazione in caso di irreperibilità o di rifiuto a ricevere la copia dell’atto e l’interpretazione della giurisprudenza (le novità alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale).
  • L’art. 141 del Codice di procedura civile: la notificazione presso il domiciliatario..

La notificazione diretta alle persone giuridiche

  • L’art. 145 del Codice di procedura civile e le sue modifiche. La nozione di persona giuridica. La notifica al legale rappresentante: come e dove poter notificare. L’applicabilità degli artt. 140 e 143 del Codice di procedura civile alle persone giuridiche: analisi della giurisprudenza più significativa. La notificazione nelle ipotesi di liquidazione e fallimento: analisi giurisprudenziale
  • L’art. 155 del Codice di procedura civile: il computo dei termini.

La relata di notifica

  • L’art. 148 del Codice di procedura civile: la relata di notifica e di suoi contenuti – l’efficacia probatoria della relata di notifica – La patologia della relata di notifica: l’invalidità (inesistenza e nullità) ed irregolarità della relata di notifica – La sanatoria dell’invalidità – Modalità di correzione della relata di notifica quale atto pubblico – Conseguenza della discordanza tra relate – La responsabilità penale per falso connessa alla redazione della relata di notifica: Falso materiale (art. 476 cp) e Falso ideologico (art. 479 c.p.)

Parte seconda

La notificazione a mezzo posta: l’applicazione della L. 890/1982

  • L’attività del messo e l’attività dell’ufficiale postale: ambito di applicazione della Legge n. 890/1982. La liberalizzazione del servizio postale e le modifiche apportate alla L.890/1982
  • La notificazione a mezzo posta da parte dei funzionari.
  • Analisi delle diverse casistiche alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali.

Parte Terza

La notificazione a mezzo PEC e l’applicazione delle norme del CAD  (D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.)

  • I documenti informatici, le copie conformi e la notificazione a mezzo PEC ai sensi dell’art. 149 bis del Codice di procedura civile
  • L’art. 6, c. 1 quater D.Lgs. 82/2005: le diverse tipologie di atti della Pubblica Amministrazione che si possono notificare a mezzo PEC
  • Cosa si intende per documento informatico. Cosa fare quando perviene all’Ufficio notifiche un documento informatico. Le copie secondo il Codice dell’Amministrazione digitale: copia analogica di documento informatico, copia informatica di documento analogico, copie e duplicati informatici.
  • La conformità delle copie.
  • Le regole tecniche dettate dalle nuove Linee guida AgID adottato ai sensi dell’art. 71 del Codice dell’Amministrazione digitale invigore dal 10/09/2020.
  • Cos’è la PEC e come si utilizza
  • La trasmissione a mezzo PEC nel Codice dell’Amministrazione digitale – La notifica a mezzo Pec nel Codice di procedura civile (art. 149 cpc)
  • Come individuare l’indirizzo del destinatario della PEC
  • Gli elenchi nazionali e la possibilità di ricercare l’indirizzo PEC.
  • Il domicilio digitale del cittadino (art. 3 bis del Codice dell’amministrazione digitale). Gli elenchi pubblici da cui estrarre i domicili digitali: INI-PEC (art. 6 bis del D.Lgs 82/2005), RegInde (D.M. 44/2011) ed il nuovo Indice nazionale dei domicili digitali delle persone fisiche (INAD)(art. 6 quater D.Lgs. 82/2005)  e le  Linee guida Agid
  • La relata digitale come redigere la relata digitale e come firmare la relata.
  • Le novità introdotte da Decreto “Semplificazioni” (D.L. n. 76/2020): come cambia il procedimento di notificazione.
  • Le notificazioni attraverso la “Piattaforma per la notificazione digitale degli atti della P.A.” di cui all’art. 26 del D.L. n. 76/2020 (in fase di conversione)

Il corso è erogato in modalità videoconferenza in diretta.

Le istruzioni per accedere alla piattaforma verranno inviate al momento dell’attivazione del corso, tramite una e-mail con un link dal quale si potrà scaricare l’applicativo che permetterà di accedere all’aula virtuale il giorno del corso (consigliamo l’accesso almeno 10 minuti prima).

Il corso è fruibile da PC o tablet e non occorre la webcam; per poter porre domande oralmente occorre il microfono, altrimenti si potranno porre le domande tramite chat.

Si consiglia di  avere una connessione internet “stabile”.
I requisiti minimi di sistema per poter accedere alla videoconferenza sono i seguenti:

  • Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
  • Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

Durante  la videoconferenza in diretta (a differenza di quanto avviene nei webinar gratuiti), sarà possibile interagire con il docente e porre domande (premendo il tasto “alza la mano”, il docente attiverà il vostro microfono e potrete porre la domanda); per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

Il corso è corredato di materiale didattico accessibile dall’area riservata  CALDARINI&associati, utilizzando le credenziali che verranno inviate tramite e-mail contestualmente all’attivazione del corso.

Nei giorni successivi al corso, sempre nell’area riservata, verrà resa disponibile la registrazione, fruibile per 30 giorni.

Durante il corso in modalità videoconferenza è possibile interagire con il docente e porre domande in diretta (premendo il tasto “alza la mano”, verrà attivato il vostro microfono e potrete porre la domanda); per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

E’ possibile anche anticipare quesiti al docente tramite invio a segreteria@caldarinieassociati.it , nonché inviarne nei giorni successivi al corso.

Il corso è a numero chiuso, le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo.

Iscrizioni entro il 14/09/211 Iscrizioni dopo il 14/09/21
Enti pubblici e Privati € 260 € 320
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 200 € 260
Ingresso con
Abbonamento  sottoscritto prima del 31/03/2020 
1 ingresso = 1 partecipante 1 ingresso = 1 partecipante
Ingresso con
Abbonamento sottoscritto dopo il 1/04/20202

4 ore/uomo = 1 partecipante

 

4 ore/uomo = 1 partecipante

 

Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO  accesso alla diretta del corso, materiale didattico in formato elettronico e accesso all’Area riservata CALDARINI&associati.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino al 14 settembre usufruiscono di una quota agevolata
  2. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it