I BENI CULTURALI COMUNALI. FORME DI GESTIONE E COLLABORAZIONE CON IL TERZO SETTORE (registrazione del 20/10/23)

  • Data/e
    Validità di 30 giorni dall’invio delle credenziali
  • Durata
    video 4 ore + materiali +1 quesito
  • Sede
    ON-LINE IN DIFFERITA

Docente

ONORATI ROBERTO

Segretario comunale, Consulente EE.LL.
Scopri di più

Dirigenti, Funzionari e dipendenti degli Uffici servizi alla persona e alla comunità, servizi sociali, uffici gare e contratti, segreterie; Segretari e Direttori.

  • I beni culturali comunali. Tipologia di beni e regime giuridico. Il regime dei beni culturali. Il codice dei beni culturali D.Lgs 42/2004.
  • L’istituto della concessione per i beni del patrimonio culturale. Concessione in uso e concessione di servizi. Differenze. Esempi di concessione patrimoniale. Esame di casi concreti.
  • Il regime speciale del codice dei contratti pubblici per i beni culturali. Artt. 132 e 133. Qualificazione dei soggetti nei lavori relativi ai beni culturali. L’Allegato II.18. I contratti gratuiti e le forme speciali di partenariato.
  • Il regime degli appalti per i servizi culturali. Servizi culturali e Allegato XIV alla direttiva europea 2014/24/UE. Gli appalti dei servizi culturali secondo la disciplina degli articoli 127, 128 e 129 del D.Lgs. n. 36 del 2023. I principi e i criteri per l’appalto dei servizi culturali.
  • Le fattispecie estranee al codice dei contratti pubblici. Convenzioni e accordi. Le forme di amministrazione condivisa ai sensi del Codice del Terzo Settore. Le forme di collaborazione con organizzazioni non lucrative, iscritte e non iscritte al RUNTS. Gli accordi di collaborazione in ambito culturale.
  • La scelta tra appalti di servizi e forme di coinvolgimento del terzo settore. Le fattispecie escluse dall’applicazione del codice dei contratti pubblici. Esame di casi concreti. Co-progettazione e promozione della cultura.
  • Il Codice del Terzo Settore. La concessione di immobili del patrimonio culturale agli enti del terzo settore. Le forme di partenariato con gli enti del terzo settore per la valorizzazione dei beni culturali.
  • Coinvolgere le associazioni nelle politiche di promozione e valorizzazione della cultura. L’erogazione di contributi finanziari: natura e differenza rispetto a forme di corrispettivo per prestazioni. – I beneficiari dei contributi. I contributi economici destinati a sostenere attività o progetti delle associazioni: modalità di gestione e finalizzazioni. La definizione di criteri specifici per l’assegnazione di contributi economici ad associazioni: il sostegno economico ai programmi di attività ed i percorsi per stimolare le progettualità degli organismi associativi presenti sul territorio.
  • Rendicontazione dei contributi. Quadro economico e cofinanziamento. Spese ammesse alla contribuzione. L’orientamento della Corte dei Conti. Rendicontazione di contributi ordinari e straordinari. Schema di rendicontazione. La circolare 2 del 2/2/2009 del Ministero del Lavoro sulla rendicontazione dei contributi. Rendicontazione a costi reali e unitari. Le spese forfetarie.

Il corso è fruibile on-line su computer, tablet o smartphone e le lezioni possono essere seguite in qualsiasi momento della giornata, accedendo all’Area riservata CALDARINI&associati con le credenziali inviate tramite e-mail al momento dell’iscrizione al corso.

Il corso è composto

  • Videoregistrazione della lezione tenuta dal docente – durata 4 ore
  • 1 quesito al docente
  • Slides
  • Materiale di approfondimento

L’accesso al corso è valido per un periodo di 30 giorni.

Sono previste CONDIZIONI AGEVOLATE per le iscrizioni di minimo due partecipanti per Ente; contattare la segreteria organizzativa tel 0522.337678 o segreteria@caldarinieassociati.it

Quota di iscrizione a persona
Enti pubblici e Privati € 280
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 220
Ingresso con
Abbonamento  sottoscritto prima del 31/03/2020
ingresso =

1 partecipante

Ingresso con
Abbonamento sottoscritto dopo il 1/04/2020 1

4 ore/uomo =

1 partecipante

Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO accesso all’Area riservata CALDARINI&associati, fruizione del corso on-line e materiale in formato elettronico, 1 quesito al docente, attestato di partecipazione.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima della fruizione del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima della fruizione del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it