Le attività di controllo della Polizia Locale in materia di polizia edilizia alla luce delle più recenti novità

  • Data/e
    lunedì 25 settembre 2023
  • Orario
    9.00-13.00
  • Sede
    ONLINE IN DIRETTA

Docente

MASSAVELLI MARCO

Comandante Polizia Locale e Responsabile Ufficio Commercio, Polizia Amministrativa e Manifestazioni di Ente Locale.
Scopri di più

Evento concluso.

Dirigenti, Funzionari e dipendenti degli Uffici servizi alla persona e alla comunità, SUAP, Polizia Locale.

  • Le tipologie di intervento edilizio
  • I titoli abilitativi e loro evoluzione
  • Le comunicazioni ed i titoli abilitativi nel dettaglio (CIL, CILA, SCIA, PAS, PDC)
  • Costruzioni in zona sismica
  • Costruzioni in cemento armato
  • Il sopralluogo in cantiere: cosa sapere, cosa chiedere, cosa fare
  • Gli abusi edilizi: i reati e le sanzioni
  • I reati edilizi
  • Le fattispecie della lett. a), art. 44, T.U. Edilizia Inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità esecutive previste dal Titolo IV del T.U. Edilizia
  • Inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità esecutive previste dai regolamenti edilizi e dagli strumenti urbanistici
  • Inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità esecutive previste dal “permesso”
  • Inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità esecutive previste dalle leggi regionali
  • Difformità parziali dal “permesso”
  • Interventi realizzati/realizzabili con Scia ordinaria o c.i.l.a. difformi dalle previsioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia vigente
  • Mancata esposizione del cartello di cantiere
  • Mancata esibizione in cantiere del “permesso” e dei suoi allegati
  • Interventi edilizi in variazione essenziale in zone non vincolate
  • Modificazione di destinazione d’uso senza opere (c.d. funzionale), quando non vi sia legge regionale in materia: rinvio
  • Le fattispecie della lett. b), art. 44, T.U. Edilizia
  • Opere eseguite senza “permesso”/super-Scia (già super-d.i.a.)
  • Opere eseguite in totale difformità da “permesso”/super-Scia (già super-d.i.a.)
  • Inosservanza dell’ordine di sospensione dei lavori emesso dal dirigente
  • Inosservanza dell’ordinanza di sospensione del “permesso” adottata dal giudice amministrativo
  • Omessa trasmissione del d.u.r.c. – documento unico di regolarità contributiva – o comunque della documentazione relativa alla regolarità contributivo-assicurativa prevista dalla legge
  • Opere eseguite con “permesso” illegittimo
  • Le fattispecie della lett. c), art. 44, T.U. Edilizia
  • Lottizzazione abusiva
  • Interventi edilizi in variazione essenziale nelle zone sottoposte a vincolo storico, artistico, archeologico, paesistico, ambientale
  • Interventi edilizi nelle zone sottoposte a vincolo storico, artistico, archeologico, paesistico, ambientale, senza “permesso”/super-Scia (già super-d.i.a.)
  • Interventi edilizi nelle zone sottoposte a vincolo storico, artistico, archeologico, paesistico, ambientale, in totale difformità da “permesso”/super-Scia (già super-d.i.a.)
  • Altri reati attinenti con la materia edilizia
  • Omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina (art. 677, c. 3, c.p.)
  • Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi (art. 434, c.p.)
  • Crollo o disastro colposo (artt. 449 e 434, c.p.)
  • Rovina di edifici o di altre costruzioni (art. 676, c.p.)
  • Rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro (art. 437, c.p.)
  • Omesso collocamento o rimozione di segnali o ripari (art. 673, c.p.)
  • Getto pericoloso di cose (art. 674, c.p.)
  • Danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale (art. 733, c.p.)
  • Distruzione o deturpamento di bellezze naturali (art. 734, c.p.)
  • Violazione dei sigilli (art. 349, c.p.)
  • Esercizio abusivo della professione (art. 348, c.p.)
  • Il delitto di false dichiarazioni o attestazioni in materia di Scia (art. 19, c. 6, l. n. 241/1990)
  • Il falso in materia di d.i.a. (art. 481, c.p.)
  • Il falso in materia di sanatoria e condono (art. 483, c.p.)
  • Il falso in materia di permesso di costruire (art. 20, c. 13, T.U. Edilizia)
  • I responsabili dei reati edilizi
  • Gli abusi edilizi: gli illeciti amministrativi e le sanzioni
  • Esecuzione di opere senza Scia o c.i.l.a., o in difformità da essa, oppure anteriormente alla sua presentazione, per gli interventi edilizi minori
  • Illeciti edilizi in senso stretto con conseguenze amministrative in concorso con quelle penali
  • Altri illeciti amministrativi attinenti alla materia edilizia
  • Utilizzazione di edifici senza agibilità (art. 24 T.U. Edilizia)
  • Omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina (art. 677, cc. 1 e 2, c.p.)
  • Rovina di edifici o di altre costruzioni (art. 676, c. 1, c.p.)
  • Agevolazione colposa di violazione dei sigilli (art. 350 c.p.)
  • La erogazione indebita di servizi pubblici (art. 48, T.U. Edilizia)
  • Il “permesso” in sanatoria (accertamento di conformità: art. 36 T.U. Edilizia) ed il condono edilizio
  • L’estinzione del reato di esecuzione di opere in assenza di, o in difformità da, autorizzazione paesaggistica
  • La Scia in sanatoria (art. 37, c. 4, T.U. Edilizia)
  • La vigilanza edilizia
  • Ufficio Tecnico e Polizia Locale: chi fa che cosa?
  • La vigilanza sull’attività edilizia e l’accertamento dei reati edilizi
  • I poteri/doveri del dirigente/responsabile del competente ufficio comunale
  • Il provvedimento cautelare: l’ordine di sospensione immediata dei lavori
  • L’ordine di demolizione, la acquisizione gratuita e la demolizione in danno
  • Gli atti di polizia giudiziaria
  • Casi pratici ed operativi
  • Cantiere e rifiuti edili

LE NOVITÀ INTRODOTTE DAL DECRETO-LEGGE 16 LUGLIO 2020, N. 76

  • Deroghe ai limiti di distanza tra fabbricati (art. 2-bis, comma 1-ter del TUE sostituito)
  • Manutenzione straordinaria: definizione (art. 3 comma 1, lett. b) del TUE modificata)
  • Ristrutturazione edilizia (art. 3 comma 1, lett. d) del TUE modificata)
  • Attività edilizia libera (art. 6, comma 1, lett. e-bis) del TUE sostituita)
  • Documentazione per desumere lo stato legittimo degli immobili (art. 9, comma 1-bis aggiunto al TUE)
  • Interventi di ristrutturazione edilizia soggetti a permesso di costruire (Art. 10, comma 1, lett. c) del TUE sostituita)
  • Permesso di costruire in deroga (art. 14, comma 1-bis del TUE sostituito)
  • Proroga dei termini di inizio e fine lavori (art. 10, comma 4 del D.L. 76/2020)
  • Contributo Straordinario (art. 16, comma d-ter) del TUE modificato)
  • Riduzione del contributo di costruzione per interventi di rigenerazione urbana, ristrutturazione, recupero, riuso di edifici (art. 17, comma 4-bis del TUE sostituito)
  • Permesso di costruire – Attestazione del decorso dei termini del procedimento (art. 20, comma 8 del TUE modificato)
  • Destinazione d’uso di un immobile (art- 23-ter, comma 2 del TUE sostituito)
  • Agibilità in assenza di lavori (art. 24, comma 7-bis del TUE aggiunto)
  • Requisiti per agibilità e interventi su edifici realizzati ante DM 5/7/1975 (art. 10, comma 2 del D.L. 76/2020)
  • SCIA (art. 22, comma 1 lett. a) del TUE modificata)
  • Tolleranze costruttive (art. 34-bis introdotto nel TUE)
  • Abbattimento barriere architettoniche (art. 10 comma 3 del DL 76/2020)
  • Beni storici e artistici – installazione di strutture amovibili (art. 10, comma 5 del DL 76/2020)
  • La demolizione di opere abusive ai sensi del nuovo art. 41 del D.P.R. nr. 380/2001

Il corso è erogato in modalità on-line in diretta ma può essere acquistato anche per la fruizione in differita della registrazione.

Le istruzioni per accedere alla piattaforma verranno inviate al momento dell’attivazione del corso, tramite una e-mail con un link dal quale si potrà scaricare l’applicativo che permetterà di accedere all’aula virtuale il giorno del corso (consigliamo l’accesso almeno 10 minuti prima).

Il corso è fruibile da PC o tablet, è consigliata la webcam ma non è indispensabile; per poter porre domande oralmente occorre il microfono, altrimenti si potranno porre le domande tramite chat.

Si consiglia di  avere una connessione internet “stabile”.
I requisiti minimi di sistema per poter accedere al corso on-line sono i seguenti:

  • Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
  • Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

Il corso è corredato di materiale didattico accessibile dall’area riservata CALDARINI&associati, utilizzando le credenziali che verranno inviate tramite e-mail contestualmente all’attivazione del corso.

In caso di assenza il giorno del corso è possibile, a seguito di richiesta, lo spostamento alla fruizione del corso registrato in differita, con possibilità di visione per 30 giorni e di porre quesiti al docente via e-mail.

Anche i partecipanti del corso in diretta avranno comunque la possibilità di fruire della registrazione del corso nella propria area riservata per un periodo di tempo di 10 giorni dalla realizzazione della stessa.

Durante il corso in modalità on-line in diretta è possibile interagire con il docente e porre domande; per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

E’ possibile anche anticipare quesiti al docente tramite invio a segreteria@caldarinieassociati.it .

Sono previste CONDIZIONI AGEVOLATE per le iscrizioni di minimo due partecipanti per Ente; contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it  

Le quote si intendono a persona

Iscrizioni corso in diretta  Corso on-line in differita

(  acquistabile anche successivamente alla diretta)2

Enti pubblici e Privati € 280 € 280
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 220 € 220
Ingresso con
Abbonamento  sottoscritto prima del 31/03/20201
1 ingresso = 1 partecipante 1 ingresso = 1 partecipante
Ingresso con
Abbonamento sottoscritto dopo il 1/04/20201

4 ore/uomo = 1 partecipante 4 ore/uomo = 1 partecipante
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO  accesso alla diretta del corso o alla registrazione a seconda della modalità prescelta, materiale didattico in formato elettronico, attestato del corso e accesso all’Area riservata CALDARINI&associati.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it 
  2. La registrazione, per chi segue il corso in differita, è fruibile previa attivazione del corso, dal terzo giorno successivo alla diretta. (In caso di problematiche audio e video durante la diretta, che ne limitano la qualità, il corso in differita non potrà essere acquistato).
  3. Sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni di minimo due partecipanti per Ente; contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it  

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it