L’AFFIDAMENTO DI CONSULENZE, INCARICHI E RAPPORTI DI COLLABORAZIONE NEGLI ENTI PUBBLICI E NELLE SOCIETA’ PUBBLICHE – Regole e casistica operativa, tra Codice dei contratti pubblici e normativa civilistica, Linee Guida Anac e giurisprudenza comunitaria

  • Data/e
    giovedì 17 dicembre 2020
  • Orario
    9.30-12.30/14,00-16,00
  • Sede
    VIDEOCONFERENZA IN DIRETTA

Docente

MARGHERITA BERTIN

Avvocato. Docente Pubblica Amministrazione. Collaboratore La Gazzetta degli Enti Locali.
Scopri di più

Dirigenti, Funzionari, Responsabili e loro collaboratori, Dipendenti di Ente Pubblico Locale, Regione e ASP.

Le nozioni di fondo:

La normativa civilistica di riferimento e i tratti distintivi fondamentali tra il contratto d’opera (art. 2222 cod. civ.), la prestazione d’opera intellettuale (art. 2230 cod. civ.), il contratto d’appalto (art. 1655 cod. civ.) e la prestazione di lavoro subordinata (art. 2094 cod. civ.)

La normativa pubblicistica: in particolare gli operatori economici ex art. 45 D.Lgs. 50/2016 e l’art. 7 comma 6 e ss. del D.Lgs. 165/2001

I singoli presupposti di legittimità degli incarichi:

  • I presupposti soggettivi e oggettivi:
    • l’accertamento oggettivo della carenza di personale ed il principio dell’autosufficienza organizzativa: i profili della motivazione dell’atto
    • la qualificazione dell’incaricato: la specializzazione “universitaria” e le eccezioni
    • le competenze dell’ente: la “funzionalizzazione” dell’incarico
    • l’oggetto dell’incarico: in particolare gli incarichi di studio, consulenza e ricerca e quelli di collaborazione
    • il divieto di eterodeterminazione
    • la temporaneità dell’incarico: le previsioni normative, la proroga e il rinnovo, condizioni e limiti
    • la preventiva determinazione di durata oggetto e compenso
    • la procedura comparativa e le eccezioni giurisprudenziali
  • Gli ulteriori presupposti per gli enti locali: gli adempimenti degli enti locali con riferimento agli
    • incarichi; i vincoli introdotti dalla legge di stabilità 2013 e dal D.Lgs. 75/2017
  • I presupposti quantitativi – i limiti di spesa degli incarichi:
    • il limite di spesa quantitativo generale ex art. 6, comma 8, D.L. 78/2010;
    • il limite quantitativo speciale per gli enti locali;
    • altri enti diversi dagli enti locali;
    • i limiti al trattamento onnicomprensivo
  • Profili soggettivi:
    • La competenza all’affidamento degli incarichi negli enti locali e gli obblighi di pubblicazione ex art. 22 del D.Lgs. 33/2013
  • I destinatari degli incarichi: a chi può essere affidato l’incarico, i divieti, i casi esclusi
  • Gli incarichi ai dipendenti pubblici:
    • Le norme di riferimento, la legge anticorruzione e i doveri del dipendente
    • Le attività incompatibili, quelle consentite e quelle consentite previa autorizzazione
    • Il regime delle autorizzazioni e delle comunicazioni
    • L’inconferibilità e l’incompatibilità
  • La responsabilità nell’affidamento degli incarichi:
    • gli incarichi illegittimi
    • gli incarichi in violazione dei limiti di spesa
    • la violazione delle norme in materia di pubblicazione degli incarichi
  • In particolare, gli incarichi ai legali:
    • gli orientamenti in tema di incarichi agli avvocati
    • la posizione della Sez. Contr. Emilia-Romagna e le possibili obiezioni
    • La disciplina del Codice appalti: l’art. 4, l’art. 17 e l’allegato IX
    • La posizione del Consiglio di Stato: il parere 2017/2018
    • Le Linee guida n. 12 di Anac
    • La sentenza della CGUE 6 giugno 2019, Causa C-264/18
  • Il regime dei controlli: il controllo sui regolamenti e il controllo sui singoli atti di incarico tra norme e pronunce
  • La responsabilità nell’affidamento degli incarichi:
    • gli incarichi illegittimi
    • gli incarichi in violazione dei limiti di spesa
    • la violazione delle norme in materia di pubblicazione degli incarichi
  • L’anagrafe delle prestazioni:
    • Le norme di riferimento e i provvedimenti di Anac
    • Le comunicazioni obbligatorie e gli obblighi di pubblicazione
    • Le responsabilità
  • Gli incarichi nelle società pubbliche:
    • Il problema della disciplina applicabile per il conferimento delgli incarichi esterni nelle società pubbliche
    • Le tesi sul punto di dottrina e giurisprudenza
    • La necessaria distinzione tra i vari tipi di società
    • Oneri di vigilanza e sistemi di controlli interni. La necessità di stabilire direttive da parte dell’ente locale e le conseguenze

Il corso è erogato in modalità videoconferenza in diretta.

Le istruzioni per accedere alla piattaforma verranno inviate al momento dell’attivazione del corso, tramite una e-mail con un link dal quale si potrà scaricare l’applicativo che permetterà di accedere all’aula virtuale il giorno del corso (consigliamo l’accesso almeno 10 minuti prima).

Il corso è fruibile da PC o tablet e non occorre la webcam; per poter porre domande oralmente occorre il microfono, altrimenti si potranno porre le domande tramite chat.

Si consiglia di  avere una connessione internet “stabile”.
I requisiti minimi di sistema per poter accedere alla videoconferenza sono i seguenti:

  • Browser: Chrome, Firefox, Edge, Safari
  • Sistema operativo: Windows 7 o superiori, MacOS 10.9 o superiori

Durante  la videoconferenza in diretta (a differenza di quanto avviene nei webinar gratuiti), sarà possibile interagire con il docente e porre domande (premendo il tasto “alza la mano”, il docente attiverà il vostro microfono e potrete porre la domanda); per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

Il corso è corredato di materiale didattico accessibile dall’area riservata  CALDARINI&associati, utilizzando le credenziali che verranno inviate tramite e-mail contestualmente all’attivazione del corso.

Nei giorni successivi al corso, sempre nell’area riservata, verrà resa disponibile la registrazione.

Durante il corso in modalità videoconferenza è possibile interagire con il docente e porre domande in diretta (premendo il tasto “alza la mano”, verrà attivato il vostro microfono e potrete porre la domanda); per chi non fosse dotato di microfono, è comunque possibile porre domande scritte durante il corso tramite apposita chat.

E’ possibile anche anticipare quesiti al docente tramite invio a segreteria@caldarinieassociati.it , nonché inviarne nei giorni successivi al corso.

Il corso è a numero chiuso, le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo per un numero massimo di 30 partecipanti.

Iscrizioni entro il 10/12/201 Iscrizioni dopo il 10/12/20
Enti pubblici e Privati € 250 € 300
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 200 € 250
Ingresso con
Abbonamento  sottoscritto prima del 31/03/2020 
1 ingresso = 1 partecipante 1 ingresso = 1 partecipante
Ingresso con
Abbonamento sottoscritto dopo il 1/04/20202

5 ore/uomo = 1 partecipante 5 ore/uomo = 1 partecipante
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO  accesso alla piattaforma elettronica, partecipazione al corso in modalità videoconferenza in diretta, materiale didattico in formato elettronico e accesso all’Area riservata CALDARINI&associati.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima della fruizione del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima della fruizione del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino al 10 dicembre usufruiscono di una quota agevolata
  2. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it