L’AFFIDAMENTO DELL’INCARICO LEGALE DELL’ENTE TRA NORME ANTICORRUZIONE, CODICE DEI CONTRATTI E DIRITTO DI DIFESA

  • Data/e
    martedì 21 gennaio 2020
  • Orario
    9,15 – 13,00 / 14,15 – 16,30
  • Sede
    MESTRE (VE)
  • Luogo
    Best Western Hotel Bologna

    Via Piave, 214 - Mestre (VE)

Docente

ALESSANDRO RUSSO

Dottore di ricerca in Diritto costituzionale. Responsabile del Servizio Legale di Ente Locale, Rappresentante processuale dell’Ente, Mediatore civile accreditato. Editorialista di ItaliaOggi.
Scopri di più

Evento concluso.

Dirigenti, Responsabili, Funzionari, Segretari, Amministratori e loro collaboratori dell’ Area Affari Generali, Staff del Sindaco e della Giunta, Avvocatura comunale, Servizio Legale, Ufficio Legale, Servizio Contenzioso, Area Contabilità, Ufficio Ragioneria, Servizi Finanziari; Segretari Generali, Sindaci e Assessori.

Gli Enti sono evocati di fronte a giurisdizioni di ogni ordine e grado. Occorre formare gli operatori alla valida gestione dell’affidamento del servizio legale avendo come faro il Codice dei contratti, le norme anticorruzione, da ultimo cristallizzate nel PNA 2019, ed il diritto costituzionale ad un’adeguata difesa. Il corso, partendo dalla corretta identificazione dell’organo che decide la costituzione in giudizio, si muoverà verso la migliore e più efficiente scelta del Procuratore, secondo adeguati criteri di selezione, pubblicità e trasparenza; per approdare infine agli obblighi connessi alla tutela dell’imparzialità dell’azione della Pubblica Amministrazione, cui anche l’Avvocato esterno all’Ente deve sottoporsi. Da qui il corso analizzerà i metodi e le procedure per l’affidamento dell’incarico legale secondo le norme del codice degli appalti nella lettura della più recente giurisprudenza – amministrativa e contabile – delle Linee Anac 12/2018, del PNA 2019 e della Corte di Giustizia UE, che detta principi “definitivi” in ordine alla scelta del rappresentante processuale dell’Ente. Si verificheranno anche gli spazi per l’affidamento diretto della difesa secondo l’intuitu personae e il principio della libera prestazione d’opera intellettuale. Docente e discenti esamineranno altresì le disposizioni sull’equo compenso, e le sentenze che lo applicano alla Pubblica Amministrazione. Il seminario si concluderà con un approfondimento della sentenza della Corte di Giustizia UE del 2019 che, tutelando primariamente il diritto di difesa dell’Ente, apre la via all’affidamento diretto anche del singolo incarico legale.  Il seminario, ad alto contenuto tecnico/operativo, si propone di vagliare le fasi dell’affidamento degli incarichi a legali esterni all’Ente aventi ad oggetto sia la difesa successiva a chiamata in giudizio sia la consulenza nell’esercizio di pubblici poteri. Verrà poi analizzata la legittimità dell’affidamento diretto, secondo il Consiglio di Stato, la linee guida Anac 12/2018 e la Corte di Giustizia UE 2019. Sarà ancora approfondito il tema del conflitto di interessi e degli obblighi di pubblicità dell’incarico, previsti dal PNA 2019. Si scandaglieranno inoltre le norme sull’equo compenso e la nullità dei contratti al di sotto dei parametri, secondo la giurisprudenza amministrativa. Verranno infine analizzate possibilità e modalità operative per l’affidamento diretto secondo l’interpretazione della Corte UE. Ai discenti saranno fornite: bozza di regolamento per l’affidamento del servizio legale, bozza di modello di dichiarazioni ex art. 15 D.Lgs. 33/2013 smi e 2 bozze di determinazione di affidamento diretto dell’incarico legale, secondo le linee Anac e la sentenza della Corte di Giustizia UE.

  • Il diritto di difesa, ex artt. 24 cost. e 47 Carta dei diritti UE
  • La competenza a decidere l’azione o la resistenza nel giudizio
  • L’Albo degli Avvocati: i requisiti per l’accesso, il Regolamento per l’affidamento degli incarichi legali
  • La tassatività delle clausole d’esclusione e l’assenza di conflitto d’interesse
  • Le direttive contratti e la difesa tecnica come prestazione di servizi
  • La selezione del Procuratore: obbligo di valutazione comparativa?
  • Le spese per il patrocinio legale, il ribasso dei parametri nel rispetto della dignità professionale
  • Gli obblighi di pubblicazione, ex artt. 15 D.Lgs 33/13 e 53 c. 14 D.Lgs 165/00: l’affidamento della difesa nell’Anagrafe delle prestazioni
  • La gestione dei conflitti di interesse negli affidamenti legali: il PNA 2019 e l’assenza di cause di incompatibilità
  • L’applicazione dell’equo compenso e la sua pattuizione
  • Le decisioni della Corte dei Conti, dei Tar
  • Le linee Anac sui servizi legali: un’approfondita analisi
  • Le attività dell’art. 17 e quelle dell’Allegato IX
  • I principi dell’art. 4 alla luce dell’affidamento di incarico legale
  • Il controllo contabile sulla gestione dei Servizi Legali
  • I principi della “sana” gestione degli affidamenti dei servizi legali
  • La sentenza della Corte di Giustizia UE del 2019
  • La difesa della PA “a valle” dell’esercizio dei pubblici poteri
  • Il diritto di difesa limite alle norme sulla concorrenza?
  • Vincolabilità delle decisioni della Corte di Giustizia e affidamento diretto dell’incarico legale
  • E’ ancora legittimo l’intuitu personae?

Il corso è a numero chiuso, le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo.

Iscrizioni entro il 11/01/20 1 Iscrizioni dopo il 11/01/20 Offerta PORTA 1 COLLEGA GRATIS 2
Enti pubblici e Privati € 350 € 400 SI
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 250 € 300 SI
Ingresso con
Abbonamento 3
1 ingresso 1 ingresso NO
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO ingresso in aula, materiale didattico in formato elettronico e materiale di supporto, coffee break e, se il corso è a giornata intera, light lunch.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima della data del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino a 10 giorni prima della data del corso usufruiscono di una quota agevolata
  2. PORTA 1 COLLEGA GRATIS! Per iscrizioni provenienti dallo stesso Ente/Azienda è prevista la possibilità di una partecipazione gratuita alla medesima data con almeno due iscrizioni paganti (applicabile anche ai Comuni con popolazione inferiore a 8.000 abitanti; applicabile una volta sola alla medesima data, essendo possibile l’ingresso di un solo partecipante gratuito ad un corso da parte del medesimo Ente; non applicabile agli ingressi con l’utilizzo degli abbonamenti)
  3. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it