LA CONFERENZA DEI SERVIZI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL PROCEDIMENTO EDILIZIO

La riforma della legge 241/90 ad opera della legge 124/2015 (c.d. riforma Madia) i decreti 126 e 127 del 2016 sulla riforma del procedimento amministrativo

  • Data/e
    lunedì 3 giugno 2019
  • Orario
    9,15 – 13,00 / 14,15 – 16,30
  • Sede
    MILANO
  • Luogo
    Hotel Andreola

    Via Scarlatti, 24 - Milano

Docente

PAOLA MINETTI

Funzionario di Amministrazione comunale con P.O. Specializzata in Studi sull’Amministrazione Pubblica (SPISA, Università di Bologna). Autore di pubblicazioni in materia. Socio effettivo di INU.
Scopri di più

Evento concluso.

Dirigenti, Responsabili Funzionari e loro Collaboratori dei Settori Edilizia e Tecnici di Ente locale.

L’impianto legislativo in breve: riforme immediate e decreti attuativi.

La semplificazione: gli strumenti di semplificazione, la liberalizzazione, la tempestività dell’azione amministrativa, la “deregulation”, la digitalizzazione, la trasparenza, diritto di accesso e accesso civico.

I decreti 126 e 127 del 2016 di attuazione della delega al Governo in materia di conferenza dei servizi e SCIA e silenzio amministrativo.

Come cambia il procedimento amministrativo con le innovazioni intervenute.

Analisi degli artt. 14 e ss della Legge 241/90.

la conferenza dei servizi preliminare, istruttoria e decisoria.

Quando la conferenza diventi obbligatoria; tempi di svolgimento della conferenza; indizione della conferenza; i pareri; la richiesta agli enti esterni.

La richiesta ai soggetti del medesimo Ente; la risposta degli enti: l’assenso, la richiesta di prescrizioni e il dissenso. Varie ipotesi di dissenso; espresso in conferenza o al di fuori della stessa.

Le responsabilità: in caso di mancata presenza in conferenza e a seguito della conclusione del procedimento

La modalità sincrona e asincrona.

Il ruolo della PA procedente; i termini di convocazione e di risposta. Il responsabile unico per ogni PA con poteri di decisione.

I poteri delle amministrazioni dissenzienti.

La conclusione della conferenza; il verbale di conferenza; le prescrizioni; quando il verbale sia un atto finale e quando le conclusioni vadano riportate in altro atto.

Le novità introdotte dalla riforma e la “filosofia” del decreto 127/2016.

Gli effetti sui procedimenti complessi in special modo riferiti al Dpr 380/2001.

Cenni al principio di concentrazione dei procedimenti amministrativi (articolo 19 bis L 241/90) e riflessi sulla conferenza.

La conferenza dei servizi e il procedimento unico: analogie e differenze.

Il silenzio assenso ai sensi dell’articolo 20 L 241/90 e il silenzio tra pubbliche amministrazioni ai sensi dell’art. 17 bis della L 241/90. I tempi per il silenzio tra PA; i pareri ex articolo 17 e la funzione dell’articolo 17 bis anche in relazione alla nuova  conferenza dei servizi.

Il parere del Consiglio di Stato sulla nuova conferenza dei servizi

Il dibattito in aula.

Il corso è a numero chiuso (max 25 persone), le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo.

Iscrizioni entro il 24/05/19 1 Iscrizioni dopo il 24/05/19 Offerta PORTA 1 COLLEGA GRATIS 2
Enti pubblici e Privati € 330 € 380 SI
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 230 € 280 SI
Ingresso con
Abbonamento 3
1 ingresso 1 ingresso NO
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO ingresso in aula, materiale didattico in formato elettronico e materiale di supporto, coffee break e, se il corso è a giornata intera, light lunch.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima della data del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino a 10 giorni prima della data del corso usufruiscono di una quota agevolata
  2. PORTA 1 COLLEGA GRATIS! Per iscrizioni provenienti dallo stesso Ente/Azienda è prevista la possibilità di una partecipazione gratuita alla medesima data con almeno due iscrizioni paganti (applicabile anche ai Comuni con popolazione inferiore a 8.000 abitanti; applicabile una volta sola alla medesima data, essendo possibile l’ingresso di un solo partecipante gratuito ad un corso da parte del medesimo Ente; non applicabile agli ingressi con l’utilizzo degli abbonamenti)
  3. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it