IL DIRITTO D’ACCESSO AGLI ATTI DI GARA dopo lo Sblocca Cantieri e la Circolare del Min. per la Pubblica Amministrazione N. 1/2019

  • Data/e
    martedì 3 marzo 2020
  • Orario
    9,15 – 14,00
  • Sede
    CAGLIARI
  • Luogo
    Hotel Regina Margherita

    Viale Regina Margherita, 44 - Cagliari

Docente

ALESSANDRO RUSSO

Dottore di ricerca in Diritto costituzionale. Responsabile del Servizio Legale di Ente Locale, Rappresentante processuale dell’Ente, Mediatore civile accreditato. Editorialista di ItaliaOggi.
Scopri di più

Evento concluso.

Dirigenti, Responsabili, Funzionari, Segretari, Amministratori o altre figure gestionali delle Centrali Uniche di Committenza, dei Settori Appalti e Contratti, Avvocatura comunale, Servizio Legale, Settore Lavori Pubblici ed in generale di tutti i settori che si occupano di gare. Dirigenti, Responsabili, Funzionari, Segretari, Amministratori  degli Uffici Relazioni con il Pubblico e Servizi Affari Generali e in generale  di tutti i settori che si occupano di vagliare istanze di accesso; Segretari Generali.

Il decreto “Sblocca Cantieri” e la Circolare del Ministro Buongiorno n. 1/2019, alleggeriscono gli obblighi di pubblicità e trasparenza delle procedure di gara e strutturano ulteriormente il quadro ordinamentale in tema di accesso, per permettere all’operatore una risposta più efficace e precisa delle istanze.

I due provvedimenti si inseriscono in una stratificata normazione, che parte dalla legge sul procedimento, passa per il codice dei contratti e per il decreto sull’accesso civico, per approdare infine ai provvedimenti di soft regulation, del Consiglio di Stato, di Anac – d’intesa col garante Privacy – e del Ministro per la PA. Tutto questo “immerso” in un notevolissima quantità di sentenze.

Il corso – di taglio operativo – vuole fornire una lettura coordinata e ragionata di questa alluvionale regolazione; che ha l’obiettivo della massima trasparenza ed apertura della PA verso il cittadino: partner (economico) da avvicinare e rendere consapevole e partecipe delle scelte amministrative.

Il corso concentrerà l’attenzione sullo spinoso tema del diritto di accesso agli atti di gara, sia nell’aggiudicazione che nell’esecuzione. Esaminando anche la soluzione di casi pratici giurisprudenziali, si prenderà atto dell’abrogazione di alcune norme del codice dei contratti e dell’apertura (o meno) verso forme di accesso civico, (anche penetranti) della procedura di gara e della successiva esecuzione.

La seconda parte del corso si propone invece di illustrare operativamente il procedimento per rispondere alle istanze di accesso agli atti (di gara e non) e per ostendere documentazione, senza violare il GDPR e le norme sul segreto industriale.

Il corso, a  contenuto tecnico/operativo, si propone di vagliare le fasi di gara alla luce di tutti gli obblighi di pubblicità, comunicazione e trasparenza imposti sia dal Codice dei Contratti che dalle altre norme in materia di accesso, defensionale e civico e le loro interpretazioni più recenti ed autorevoli, per permettere alla Stazione Appaltante di consentire l’accesso senza violare gli interessi pubblici e privati al segreto dell’offerta, sia in fase di affidamento che di esecuzione. Il corso pone  particolare attenzione alla risoluzione di casi pratici in tema di accesso agli atti di gara. La seconda parte studierà il procedimento (e il processo) dell’accesso civico generalizzato, come disegnato dai provvedimenti di Anac, del Consiglio di Stato e dalle Circolare del Ministro Buongiorno.

  • Dalla superiorità alla partecipazione
  • Il principio “eurounitario” di trasparenza
  • La Legge 241/1990 smi: il bisogno di conoscere
  • Il diritto d’accesso a tutti gli atti di gara
  • La Legge Anticorruzione e gli obblighi di pubblicità
  • Le comunicazioni individuali e collettive e i vizi della procedura
  • L’abrogazione del rito superaccellerato e i suoi riflessi sugli obblighi di la pubblicazione
  • Le eccezioni all’accesso: l’art. 53
  • Il bilanciamento degli interessi: all’accesso e al segreto
  • Casi pratici e giurisprudenza
  • La prova di resistenza della domanda d’accesso
  • Il nuovo concetto di trasparenza: l’accesso civico generalizzato
  • Modelli di open government e recepimento italiano
  • Dal bisogno di conoscere al diritto di conoscere
  • L’accesso civico generalizzato, il procedimento
  • Il parere del Consiglio di Stato n. 515/2016
  • L’art. 5bis e le eccezioni all’accesso generalizzato
  • L’accesso civico agli atti di gara: casi pratici
  • La delibera Anac 1309/2016
  • Le circolari del Ministero della Semplificazione e PA nn. 2/2017 e 1/2019

Il corso è a numero chiuso, le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo.

Iscrizioni entro il 24/02/20 1 Iscrizioni dopo il 24/02/20 Offerta PORTA 1 COLLEGA GRATIS 2
Enti pubblici e Privati € 300 € 350 SI
Piccoli Comuni
(fino 8.000 ab.)
€ 200 € 250 SI
Ingresso con
Abbonamento 3
1 ingresso 1 ingresso NO
Gli importi si intendono + iva 22 %; se la fattura è intestata ad Ente pubblico, la quota è esente iva ai sensi dell’art. 10, DPR 633/72 e successive  modificazioni e all’importo si somma la rivalsa di 2 euro della marca da bollo. 

 

LE QUOTE COMPRENDONO ingresso in aula, materiale didattico in formato elettronico e materiale di supporto, coffee break e, se il corso è a giornata intera, light lunch.

Ente pubblico – il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni e copia di Determina o Buono ordine o altro impegno dovrà essere trasmessa prima del corso alla segreteria organizzativa.

Azienda privata o persona fisica che partecipa al corso a titolo personale – il pagamento dovrà avvenire prima della data del corso e copia della ricevuta del bonifico dovrà essere trasmessa alla segreteria organizzativa.

Note per sconti e promozioni

  1. Le iscrizioni pervenute fino a 10 giorni prima della data del corso usufruiscono di una quota agevolata
  2. PORTA 1 COLLEGA GRATIS! Per iscrizioni provenienti dallo stesso Ente/Azienda è prevista la possibilità di una partecipazione gratuita alla medesima data con almeno due iscrizioni paganti (applicabile anche ai Comuni con popolazione inferiore a 8.000 abitanti; applicabile una volta sola alla medesima data, essendo possibile l’ingresso di un solo partecipante gratuito ad un corso da parte del medesimo Ente; non applicabile agli ingressi con l’utilizzo degli abbonamenti)
  3. ABBONAMENTO CORSI sono previste condizioni agevolate per le iscrizioni multiple, contattare la segreteria organizzativa tramite tel. 0522.337678 o e-mail a segreteria@caldarinieassociati.it

Codici-prodotto MEPA per quote di partecipazione corsi a catalogo (clicca qui)

Segreteria organizzativa
tel 0522.337678
e-mail segreteria@caldarinieassociati.it